Archive

All posts by category
L’IPA MANNARA

L’IPA MANNARA

by 18/08/2015 2 comments

wpid-wp-1442590816507.jpeg

Dopo tanti mesi di silenzio eccomi qui a raccontare una preziosa collaborazione con Marco Manni.
Durante le ferie estive ci siamo visti nella mia umile dimora, sotto la pioggia battente, per realizzare la IPA che segnerà la stora: L’IPA MANNARA.
Nella mia mente c’era una American IPA, chiara, secca, profumatissima quindi mash a temperature relativamente basse e camionate di luppolo aggiunte negli ultimi minuti di bollitura e nel whirlpool.

Per il grist ho scelto una base di Pale inglese, NON  Maris Otter, Monaco I, Carablonde e Crystal light per una OG prevista di 1.058. La scelta dei luppoli è invece ricaduta su Amarillo, Columbus, Chinook e Citra per un totale di 65 IBU calcolati.
Come detto in precendenza, solo una piccola parte degli IBU totali sono stati ottenuti con una classica aggiunta ad inizio bollitura. Nello specifico 21 dei 65 IBU sono stati ottenuti con aggiunta di Columbus per 60 minuti di bollitura, tutto il resto è stato ottenuto con aggunte a 15 minuti e poi a fuoco spento, nel whirlpool, mantenendo la temperatura per 20 minuti.

Finita la cotta parte la sperimentazione dei lieviti. Una parte, 16lt,  sarà fermentata con lievito Mangrove’s Jack M44 West Coast, i rimanenti 9lt invece saranno dati in pasto ad un altro lievito della Mangrove’s Jack, il Burton  Union M79, staremo a vedere.

12/09/2015
Imbottigliate le due versioni con zucchero necessario a raggiungere i due volumi.

Related Ricette Articles

Similar Posts From Ricette Category

2 Comments so far

Jump into a conversation
  1. danilo
    #1 danilo 21 Ottobre, 2015, 07:02

    Ciao,

    impressioni sui 2 lieviti? a che temperatura li hai fatti lavorare?

    Reply this comment
    • Claudio
      Claudio Author 9 Novembre, 2015, 18:21

      il lievito americano ha lavorato a 18 mentre quello inglese a 21. La ricetta è sicuramente da rivedere, il lievito inglese in questo caso non mi è piaciuto forse proprio a causa della temperatura di fermentazione

      Reply this comment

Fai clic qui per annullare la risposta.

Your data will be safe!Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person.